»
Newsletter »
   HOME       BIOGRAFIA       I MIEI INTERVENTI       ARCHIVIO NEWS       COMUNICATI STAMPA       DOCUMENTI       CONTI IN TASCA       RESOCONTO DI MANDATO       CONTATTI   


CONGRESSO A BOLOGNA - newsletter
21 ottobre 2013

 

Questa volta parliamo di noi: bolognesi del PD. Inizia questa settimana una serie di riunioni congressuali, secondo un complesso regolamento che solo noi (o meglio i nostri appassionati redattori di statuti) potevamo immaginare. Per averne un'idea, guardate lo scadenzario allegato anch'esso a lato.

Il prossimo week-end si sceglierà il segretario provinciale e io voterò Raffaele Donini, senza dubbi, senza pressioni, senza rimpianti.

Spiego perché concentrandomi su tre punti:

1) Torniamo indietro di poco, solo tre anni, ai giorni drammatici del caso Delbono, della sofferenza, della vergogna, della rabbia. La segreteria Donini era all'inizio e in giro c'erano molti dubbi sulla capacità di affrontare una questione così grave. Ne siamo usciti bene. Siamo tutti in debito con la sua calma, il rispetto umano a mitigare la rabbia contenuta, con la lucidità con cui ha condotto la barca del PD nell'anno che seguì. Impressionò anche Bersani, che me ne parlò più volte (lasciatemi ricordare quel Bersani, quello che fece le tre di notte con noi in direzione a Bologna, senza mai pretendere di dettarci la linea dall'alto). Se il condottiero inesperto ci ha condotto fuori dal fango e abbiamo di nuovo vinto alle comunali, adesso occorre la sua esperienza per il difficilissimo turno di amministrative che ci aspetta nel 2014, concentrandosi più sulla provincia che sulla città in un clima nazionale forse ancora meno favorevole.

2) Tutti ci riempiamo la bocca dell'importanza della formazione. Anche per stare in politica. Non vuol dire preparare professionisti della politica o funzionari della gestione, ma come tutte le attività umane la politica richiede competenze specifiche. Richiede la preparazione del professionista e la disponibilità del volontario. L'esperienza di La-Bo, della scuola di politica orientata ai giovani, è il fiore all'occhiello del suo mandato da segretario. E che proprio da quella esperienza venga lo sfidante è una paradossale conferma, anche se capisco faccia umanamente dispiacere.

3) C'è un buon trenta per cento di neo eletti in Parlamento che prima era segretario regionale o provinciale. Non giudico. È un fatto. Se fosse per me e se credessi per un momento che le regole risolvano da sole i problemi, farei una regola nuova che dica così: “Prima finisci il tuo lavoro, fatti valutare e poi, se sei in gamba, è un bene per tutti investire ancora su di te”. Donini è tra quelli che non hanno usato la segreteria del PD come un trampolino da cui lanciarsi dopo una breve corsa. E' a chi lo sfida che tocca ora dire se sarebbe capace della stessa generosità.

 

Il nostro congresso provinciale si svolge in pratica ignorando le correnti passate o future. E' un bene, perché il correntismo consiste nella promozione dell'amico a discapito di chi avrebbe le capacità per fare un lavoro migliore. Rischia però di svolgersi basandosi molto su simpatie locali, qualche vecchio risentimento, le preoccupazioni per qualche destino personale... Quindi mi permetto due osservazioni: anche se non vogliamo, ci sono letture nazionali del voto locale e soprattutto ci sono momenti in cui un'assemblea o una direzione devono prendere posizione in base a visioni politiche, linee di pensiero che possono, nel partito plurale che va da Fioroni a Marino, da Renzi a Cuperlo, essere diverse tra di loro. Bene non essere schiavi delle correnti, ma non si possono ignorare le visioni culturali.





TAGS:
donini |  congresso | 




Lista completa »

· Visualizza i risultati per parola 'Bersani' »

TAGCLOUD
elezioni legge di stabilità attività parlamentare decreto sanità festa. unità emilia-romagna bologna terzo settore pensioni Bersani donne welfare primarie esodati parità di genere università legge di stabiità sanità salute


AGENDA
10 luglio 2017
Festa Unit San Lazzaro di Savena. Iniziativa sul biotestamento
07 luglio 2017
Festa Unit di Casalfiumanese. Testamento biologico: consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento
06 luglio 2017
UNA LEGGE SUL FINE VITA con Mina Welby. EMPOLI, Festa Unit PD, Circolo ARCI Ponte a Elsa, Via Livornese 325

Archivio appuntamenti »

VIDEO



LINK
Camera dei deputati
www.camera.it
Partito Democratico
beta.partitodemocratico.it
Partito Democratico - Emilia Romagna
www.pder.it
Partito Democratico - Iscriviti al PD
www.pdbologna.org

Copyright Donata Lenzi - C.F. LNZDNT56H69A944X - Privacy policy - site by Antherica srl