»
Newsletter »
   HOME       BIOGRAFIA       I MIEI INTERVENTI       ARCHIVIO NEWS       COMUNICATI STAMPA       DOCUMENTI       CONTI IN TASCA       RESOCONTO DI MANDATO       CONTATTI   


ESODATI interrogazione al ministro del Lavoro
08 agosto 2013

 

Interrogazione con risposta in Commissione [a settembre]

Al ministro del Lavoro

 

premesso che

L’applicazione delle quattro diverse riforme pensionistiche a cominciare dalla 122/10 ha determinato e determinerà per molte persone la mancanza di reddito per un periodo consistente e variabile secondo la data di cessazione dal lavoro e la tipologia di penalizzazione

che rimane ancora parzialmente non risolta la “questione esodati

che paradossalmente anche l'inserimento nel contingente dei salvaguardati previsti da uno dei decreti di salvaguardia non tutela delle difficoltà economiche, perché la pensione verrà erogata solo al verificarsi delle condizioni previste dalle diverse normative succedutesi nel tempo e in particolare tenendo conto della finestra mobile introdotta dalla citata legge 122 del 2010 e dell'innalzamento dovuto all'aspettativa di vita

che secondo le norme della Legge 122 – art. 12 comma 5/bis – per attenuare l'impatto dell'introduzione della finestra mobile veniva previsto un sostegno reddituale assicurato dal Fondo Sociale per l’occupazione e la formazione di cui all’articolo 18 comma 1, lett. a) del decreto legge 29 Novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni nella legge 28 Gennaio 2009, n. 2 e attivato finora di anno in anno con appositi decreti ministeriali

che attualmente sono stati emanati due decreti:

• D.M. n. 63655 in data 5/1/2012 per l’anno 2011, pubblicato sulla G.U. nr. 14 del 18 01 2012

• D.M. n. 68225 in data 2/10/2012 per l’anno 2012, pubblicato sulla G.U. nr.249 del 24 10 2012

che Il D.M. per l’anno 2013 è ancora da emanare con conseguente vuoto reddituale di 7 mesi ad oggi per i lavoratori esodati coinvolti

che necessariamente si osserva che se il senso del Decreto e dell’intervento del Fondo Sociale per l’Occupazione è quello di risolvere il problema della discontinuità reddituale, il ricorrente ritardo di circa un anno verificatosi tanto negli anni precedenti tanto per quello in corso, nei fatti si traduce in un motivo aggiuntivo di disagio per tante famiglie

per l’anno in corso si tratta di 4.455 lavoratori rimasti senza assegno e senza pensione per un costo già calcolato di Euro 42.828.043, secondo il primo schema individuato e allegato al decreto 63655 a firma dell’allora Ministro Fornero del 05 Gennaio 2012,

 

si interroga

per quali motivi il governo non provvede ad emanare il decreto ministeriale in oggetto e lascia tante famiglie senza reddito.

 

on. Donata Lenzi





TAGS:
esodati&keyw=esodati" title="Cerca articoli con il tag: esodati">esodati | 




Lista completa »

· Visualizza i risultati per parola 'esodati' »

TAGCLOUD
esodati donne emilia-romagna salute affari sociali bologna pensioni legge di stabiità università costituzione parità di genere attività parlamentare elezioni terzo settore decreto sanità sanità Bersani legge di stabilità festa. unità


AGENDA
20 novembre 2017
Terzo settore. BOLOGNA
18 novembre 2017
Biotestamento. RICCIONE
16 ottobre 2017
PIU' DIRITTI PER UNA SOCIETA' PIU' GIUSTA

Archivio appuntamenti »

VIDEO



LINK
Camera dei deputati
www.camera.it
Partito Democratico
beta.partitodemocratico.it
Partito Democratico - Emilia Romagna
www.pder.it
Partito Democratico - Iscriviti al PD
www.pdbologna.org

Copyright Donata Lenzi - C.F. LNZDNT56H69A944X - Privacy policy - site by Antherica srl