»
Newsletter »
   HOME       BIOGRAFIA       I MIEI INTERVENTI       ARCHIVIO NEWS       COMUNICATI STAMPA       DOCUMENTI       CONTI IN TASCA       RESOCONTO DI MANDATO       CONTATTI   


Il tesoro dei grillini, su Repubblica Bologna
01 maggio 2012

DA REPUBBLICA BOLOGNA DEL 01-05-2012


Ai raggi x il tesoro dei grillini in Regione


Con i risparmi finanziate le liste in tutta Italia, ai consiglieri 2.770 euro al mese


di ALESSANDRO CORI






Con i soldi del loro stipendio in questi anni hanno finanziato le liste M5s di mezz'Italia, ma adesso bisogna soprattutto pagare gli avvocati, aiutare i comitati di sostegno al movimento e coprire i costi dei raduni. Decine di migliaia di euro, che incidono moltissimo sulle spese dei grillini, tanto che i due consiglieri regionali, Andrea Defranceschi e Giovanni Favia, hanno deciso di utilizzare in maniera diversa il denaro guadagnato in viale Moro, partendo proprio dallo stop al finanziamento delle liste locali targate M5s.

E' questa l'idea che Favia ha intenzione di proporre alle prossime assemblee con gli attivisti di Grillo. Per le amministrative del 2011 sono stati spesi in totale 24.674 euro, di cui 2.340 solo per Bologna. Ma ci sono anche 2.200 euro per la lista M5s di Napoli, 2.000 per le regionali del Molise e 1.000 ciascuna per le liste presentate a Cagliari, Grosseto, Arezzo e in altre città. Tutti fondi che derivano dalle indennità dei due eletti in Regione. Per le prossime elezioni, invece, nessun contributo è stato dato alle liste di Parma, Piacenza e Budrio, spiega Favia, perché «chiudono la campagna elettorale in attivo». Dall'inizio del mandato (marzo 2010), i due consiglieri regionali hanno ricevuto come stipendio poco più di 300 mila euro. Ne hanno spesi 256.342, di cui 123.786 di effettivo stipendio percepito dai consiglieri: Favia e Defranceschi si sono trattenuti 2.500 euroi primi 13 mesi, diventati poi 2.770. Gli attivisti hanno concesso loro un aumento.

In due anni di mandato però, i grillini hanno pagato coi soldi della Regione soprattutto gli avvocati. Ben 50 mila euro sono andati in spese legali: 9.790 per difendere Defranceschi dalla querela dei tecnici del comune di Vergato, mentre ancora in sospeso sono il costo delle querele per diffamazione presentate da Alberto Vecchi (Pdl) e Antonio Mumolo (Pd). Quasi 5 mila euro sono serviti invece per coprire i costi della campagna elettorale alle regionali 2010, 6.328 euro per il raduno di Woodstock a Cesena e 7.864 euro come rimborso spese ai collaboratori.

Tra i comitati, finanziati quello per l'acqua (2.453 euro), i no People Mover (400 euro) e i ricorsi al Tar.








Lista completa »

· Visualizza i risultati per parola 'elezioni' »

TAGCLOUD
bologna elezioni primarie sanità esodati attività parlamentare emilia-romagna terzo settore parità di genere pensioni festa. unità decreto sanità salute Bersani legge di stabiità welfare donne università legge di stabilità


AGENDA
10 luglio 2017
Festa Unit San Lazzaro di Savena. Iniziativa sul biotestamento
07 luglio 2017
Festa Unit di Casalfiumanese. Testamento biologico: consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento
06 luglio 2017
UNA LEGGE SUL FINE VITA con Mina Welby. EMPOLI, Festa Unit PD, Circolo ARCI Ponte a Elsa, Via Livornese 325

Archivio appuntamenti »

VIDEO



LINK
Camera dei deputati
www.camera.it
Partito Democratico
beta.partitodemocratico.it
Partito Democratico - Emilia Romagna
www.pder.it
Partito Democratico - Iscriviti al PD
www.pdbologna.org

Copyright Donata Lenzi - C.F. LNZDNT56H69A944X - Privacy policy - site by Antherica srl