»
Newsletter »
   HOME       BIOGRAFIA       I MIEI INTERVENTI       ARCHIVIO NEWS       COMUNICATI STAMPA       DOCUMENTI       CONTI IN TASCA       RESOCONTO DI MANDATO       CONTATTI   


Scenari
09 ottobre 2011

 

Questa settimana nessun appuntamento pubblico a Bologna, siamo precettati in aula sulle intercettazioni. Clima pessimo e battaglia dura. A questo proposito una news a lato sul tema redatta dalla nostra capogruppo in commissione giustizia Donatella Ferranti, chiarissima anche per chi non è un tecnico del diritto. Un altra news riporta un articolo di Franco Monaco sulla rivista online www.tamtamdemocratico.it  sul tema della sussidiarietà che mi sembra utile nella discussione bolognese sul welfare.

Cosa può accadere ancora? Nell'attuale situazione di grave crisi economica e di incertezza politica proviamo a immaginare alcuni scenari. Cominciamo da chi ha in mano la decisione: cosa fa Berlusconi? Teniamo presente che per lui lo scopo è la salvezza, personale e delle proprietà. Personalmente non credo che molli. Anzi visto che il programma di finire la legislatura mettendo nel contempo a posto tutte le questioni giudiziarie e preparandosi a salire al quirinale è ormai difficilmente attuabile, potrebbe decidere un colpo di mano: cadere in aula su una qualsiasi questione e andare ad elezioni in tempi strettissimi con questa legge, con la presunzione di vincere ancora e avere il tempo di sistemare tutto, passaggio di consegne ad un fedelissimo compreso. Quasi un golpe.

Le due strategie (resistere o far saltare il tavolo)  possono coesistere essendo la seconda una subordinata della prima. Se il decreto sviluppo conterrà premi elettorali per l'elettorato di riferimento ne avremo una conferma. Ma c'è un gruppo di parlamentari che teme di non rientrare in parlamento perchè non è più nella manica del capo. Da qui l'agitazione. C'è la Chiesa che preme e movimenti cattolici si riuniscono per porre le basi di una azione politica diretta ad un nuovo protagonismo. C'è la nuova linea antigovernativa di Confindustria. Questo giustifica l'idea di un governo di coalizione che nasca dopo che un gruppo di parlamentari in dissenso abbia abbandonato  la Pdl. Non vedo in giro cuor di leone. Infatti le ultime dichiarazioni di Scajola fanno pensare che sia già tutto ridotto a contrattazione. Ovvio che se il governo cade e ci fosse una via d'uscita dovremmo comunque prenderla in considerazione, la situazione economica è talmente grave che obbliga a valutare con responsabilità qualsiasi opzione. Ma temo che l'alternativa sia tra l'agonia del tirare a campare e il crollo improvviso con elezioni.

 A questo proposito ho trovato la direzione del Pd dello scorso lunedì troppo attenta alle dinamiche interne e poco al paese.  Trovo scorretto che Parisi usi delle firme dei referendum per sparare a Bersani, reo di essersi attenuto ad una decisione della direzione medesima. Non abbiamo firmato i referendum per battagliare nel Pd!!!! E'' surreale poi che ci si divida tra chi vuole il governo di transizione e chi vuole  le elezioni come se gli accadimenti dipendessero da noi soltanto. La lettura tutta interna è giustificata. Dovremmo concentrarci sulle elezioni, abbiamo il dovere di prepararci. Poche chiare priorità, unità interna.

Il confronto interno vero e meritevole di attenzione è sulle ricette per uscire dalla crisi. Qualche punto di accordo è definito (patrimoniale) ma su altre cose c'è da decidere. In ottobre ci saranno tre iniziative di dirigenti del Pd  quarantenni. Ottimo. Un po di protagonismo di nuovi dirigenti va bene ...  Tutti sono chiamati a dare risposte alle questioni di fondo, a cominciare dalla crisi economica. C'è bisogno di uno sguardo innovativo. Se la risposta sarà ancora solo regole interne e primarie, attenta al posizionamento e all'ombelico non si andrà lontano ma ... spero di no.





Lista completa »

· Visualizza i risultati per parola 'welfare' »

TAGCLOUD
legge di stabilità attività parlamentare esodati legge di stabiità welfare pensioni sanità donne primarie festa. unità decreto sanità parità di genere elezioni bologna salute Bersani emilia-romagna università terzo settore


AGENDA
10 luglio 2017
Festa Unit San Lazzaro di Savena. Iniziativa sul biotestamento
07 luglio 2017
Festa Unit di Casalfiumanese. Testamento biologico: consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento
06 luglio 2017
UNA LEGGE SUL FINE VITA con Mina Welby. EMPOLI, Festa Unit PD, Circolo ARCI Ponte a Elsa, Via Livornese 325

Archivio appuntamenti »

VIDEO



LINK
Camera dei deputati
www.camera.it
Partito Democratico
beta.partitodemocratico.it
Partito Democratico - Emilia Romagna
www.pder.it
Partito Democratico - Iscriviti al PD
www.pdbologna.org

Copyright Donata Lenzi - C.F. LNZDNT56H69A944X - Privacy policy - site by Antherica srl