»
Newsletter »
   HOME       BIOGRAFIA       I MIEI INTERVENTI       ARCHIVIO NEWS       COMUNICATI STAMPA       DOCUMENTI       CONTI IN TASCA       RESOCONTO DI MANDATO       CONTATTI   


Parlamento, mille proroghe e la tassa sulla sfiga.
02 marzo 2011

 
Gli appuntamenti: il 4 sera parlo a San Lazzaro, il 5 sono a Reggio alla conferenza delle donne. Oggi abbiamo deciso in ufficio di presidenza di presentare una mozione in aula per unificare nella stessa data  i referendum e il ballottaggio delle amministrative. In internet stanno girando due e- mail a cui vorrei rispondere. Una vecchia e-mail che cita l'Espresso riporta  falsi dati sui redditi dei parlamentari ed una serie di benefit che in realtà non ci sono. E' falsa, esce ad arte quando si è vicini a qualche elezione. Vi ricordo che in questo sito a lato ci sono da sempre i miei conti e sul sito della Camera http://www.camera.it/ alla voce deputati trattamento economico i dati ufficiali. Aggiungo che noi deputati diamo al Pd  nazionale 1.500 euro.
Dimettetevi tutti. E' la proposta di Padellaro sul "Fatto quotidiano". Per fare cosa?  Saremmo automaticamente sostituiti dai non eletti che ci seguono in lista. Ai quali, dopo tutte le procedure, verrebbe chiesto di dimettersi a loro volta sempre che nel frattempo siano rimasti all'opposizione. Qualcuno si illude che alle prime dimissioni Napolitano ci mandi alle elezioni. Appunto. Si illude. Finché c'è la maggioranza non lo farà, (e onestamente questo prevede la Costituzione) anche perché è convinto che sul piano dei conti pubblici sarebbe un disastro. E poi ricordiamoci che l'Avventino non è servito a nulla.
Sul tema connesso dell'immunità parlamentare riporto la mia dichiarazione:
GIUSTIZIA, LENZI (PD): NO A IMMUNITÀ, SÌ A NUOVA LEGGE ELETTORALE
Roma, 21 feb - "Un Parlamento di nominati non può ridarsi l'immunità. Quando i padri costituenti hanno previsto l'immunità in funzione anti regime, l'equilibrio dei poteri costituzionali tra Parlamento e governo era paritario e il rapporto tra il singolo parlamentare e i propri elettori ben diverso da quello di oggi praticamente inesistente. Oggi un eletto troppo spesso non è libero di votare diversamente dalle indicazioni ricevute, come si è visto quando in 315 hanno sostenuto la favola della nipote di Mubarak! "Tutti dovremmo sentire l'esigenza di ridare dignità al nostro ruolo di parlamentari e questo può avvenire solo modificando il sistema elettorale e ridando agli elettori la possibilità di scegliere i propri rappresentanti.Lo ha dichiarato Donata Lenzi, capogruppo Pd nella Giunta delle elezioni della Camera."  
E poi il "milleproroghe", tradizionale decreto di fine anno con cui il governo proroga instancabilmente scadenze che non si rispettano, si e' trasformato in un provvedimento in cui dentro c'e' di tutto ma soprattutto più tasse. Vedi l'intervento di Enrico Letta a lato. Dopo l'intervento (inusuale) di Napolitano la colpa della crescita abnorme del testo è stata caricata sulle opposizioni. Peccato che noi al senato avevamo già votato...
Il contenuto: di tutto. Sgravi alle banche in vista di Basilea 3, sanatoria per i manifesti politici abusivi, aumento per i biglietti per il cinema (1 euro dal primo luglio), ennesima proroga per il pagamento delle multe sulle quote latte (e i soldi sono stati presi dal fondo per i malati oncologici) e la tassa sulla sfiga: le regioni colpite da calamità' naturali possono aumentare le addizionali regionali per reperire le risorse necessarie ! così il cittadino è terremotato o alluvionato e super tassato.
Federalismo municipale è un gran caos, si comincia dalle tasse quando non sono chiare le competenze e tantomeno sono chiari i lep ciòè i livelli di prestazione che devono essere egualmente garantiti su tutto il territorio nazionale. Sugli aspetti tecnici rinvio all'intervento di Marco Causi. Attenzione a un particolare: la gran parte dell'attuazione è rinviata al 2014. Quando fanno così c'è la fregatura.





Lista completa »

· Visualizza i risultati per parola 'elezioni' »

TAGCLOUD
pensioni legge di stabiità donne Bersani legge di stabilità bologna sanità welfare salute festa. unità parità di genere decreto sanità esodati università emilia-romagna attività parlamentare affari sociali terzo settore elezioni


AGENDA
16 ottobre 2017
PIU' DIRITTI PER UNA SOCIETA' PIU' GIUSTA
14 ottobre 2017
Testamento biologico. BOLOGNA
07 ottobre 2017
Fine vita. IVREA (TO)

Archivio appuntamenti »

VIDEO



LINK
Camera dei deputati
www.camera.it
Partito Democratico
beta.partitodemocratico.it
Partito Democratico - Emilia Romagna
www.pder.it
Partito Democratico - Iscriviti al PD
www.pdbologna.org

Copyright Donata Lenzi - C.F. LNZDNT56H69A944X - Privacy policy - site by Antherica srl