»
Newsletter »
   HOME       BIOGRAFIA       I MIEI INTERVENTI       ARCHIVIO NEWS       COMUNICATI STAMPA       DOCUMENTI       CONTI IN TASCA       RESOCONTO DI MANDATO       CONTATTI   


Lavoreremo (tutti) un anno in piů
24 luglio 2010

 
 

Oggi  sabato 24 luglio 2010 alle 18 sono alla Festa dell'Unità a Tignano di Sasso Marconi e domani sera alle 21 a quella di Botteghino di Zocca. Poi dieci giorni a Roma in aula per un confronto duro sulla manovra Bis e sulle intercettazioni; di questi due temi vi parlo oggi.
Sulle intercettazioni: a lato una breve nota di spiegazioni della capogruppo Pd in commissione giustizia Donatella Ferranti. Guardate che il problema non è solo sulla censura alla stampa, ma sui limiti posti alla magistratura e alle forze dell'ordine sull'uso dello strumento.
Manovra bis, la seconda finanziaria in sei mesi di un governo che aveva detto non  ne avrebbe fatte più.  Mercoledì scorso 21 luglio Tremonti è venuto in commissione bilancio alla Camera a raccontarci come è stato bravissimo. Ha detto anche e cito dal verbale:
"Quanto agli effetti della manovra sulla coesione sociale, si rileva come i lavoratori interessati dagli effetti del provvedimento abbiano mostrato in questi giorni un altissimo senso di responsabilità, mentre si ritiene difficile affermare che un analogo senso di responsabilità sia stato dimostrato da altri soggetti istituzionali, che hanno invece ritenuto che il provvedimento rappresenti un attacco alle rispettive categorie."  Lo trovo un insulto. Per reagire i cittadini avrebbero dovuto sapere, invece  non è stato detto nulla e quindi non sanno che il ministro ha riformato le pensioni senza che nemmeno Sacconi se ne accorgesse. Sono andata a rivedermi la conferenza stampa di presentazione della manovra e di pensioni non si parla salvo la questione delle lavoratrici del pubblico impiego.
Eppure tutti pubblici e privati, uomini e donne, lavoratori dipendenti e lavoratori autonomi artigiani commercianti ... lavoreremo un anno in più (gli autonomi diciotto mesi in più) grazie allo spostamento della finestra di uscita a più dodici mesi o più diciotto dalla data di maturazione del diritto  e quei contributi non avranno alcun valore al fine della nostra posizione pensionistica. Sono in pratica regalati allo stato. Questo il senso dell'art. 12 del decreto 78: i commi 1 e 2 dispongono, per i soggetti che, a decorrere dal 2011 maturino il requisito anagrafico per il diritto, rispettivamente, alla pensione di vecchiaia e alla pensione di anzianità, che il termine di decorrenza  sia spostato:

per i lavoratori dipendenti , a 12 mesi dalla data di maturazione dei requisiti per il relativo trattamento;
per gli iscritti alle gestioni INPS relative agli artigiani, commercianti, coltivatori diretti e alla Gestione separata INPS, a 18 mesi dalla data di maturazione dei requisiti.

Questa operazione permetterà un risparmio annuale di almeno un miliardo e duecento milioni. Non colpisce il mondo della scuola dove però c'è il blocco degli scatti e l'innalzamento della pensione di vecchiaia per le donne a 65 anni. Trovate una spiegazione più completa e la nota con le nostre proposte nelle news a lato. Ma la manovra contiene anche spese scandalose vi cito ad esempio la ennesima proroga dei pagamenti delle multe arretrate per le quote latte. (art 40 bis) Ci costa in questo decreto cinque milioni di euro ed è a vantaggio di un centinaio di allevatori. Il ministro Galan ha ricordato come l'Europa abbia un assai efficace sistema di riscossione delle sanzioni, trattiene direttamente le somme dovute, che, nel caso delle quote latte, sono state sinora pari a 1,708 milioni di euro. Dopo questa sciagurata proroga seguiranno altre multe per il paese. Ai cittadini si chiedono sacrifici, a pochi altri si fanno regali.






Lista completa »

· Visualizza i risultati per parola 'pensioni' »

TAGCLOUD
welfare donne Bersani emilia-romagna legge di stabiitĂ  sanitĂ  universitĂ  pensioni decreto sanitĂ  primarie terzo settore festa. unitĂ  elezioni salute paritĂ  di genere legge di stabilitĂ  attivitĂ  parlamentare esodati bologna


AGENDA
10 luglio 2017
Festa Unitŕ San Lazzaro di Savena. Iniziativa sul biotestamento
07 luglio 2017
Festa Unitŕ di Casalfiumanese. Testamento biologico: consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento
06 luglio 2017
UNA LEGGE SUL FINE VITA con Mina Welby. EMPOLI, Festa Unitŕ PD, Circolo ARCI Ponte a Elsa, Via Livornese 325

Archivio appuntamenti »

VIDEO



LINK
Camera dei deputati
www.camera.it
Partito Democratico
beta.partitodemocratico.it
Partito Democratico - Emilia Romagna
www.pder.it
Partito Democratico - Iscriviti al PD
www.pdbologna.org

Copyright © Donata Lenzi - C.F. LNZDNT56H69A944X - Privacy policy - site by Antherica srl