»
Newsletter »
   HOME       BIOGRAFIA       I MIEI INTERVENTI       ARCHIVIO NEWS       COMUNICATI STAMPA       DOCUMENTI       CONTI IN TASCA       RESOCONTO DI MANDATO       CONTATTI   


Genitori disabili gravi: passa alla Camera la proposta di legge
21 maggio 2010

L'Assemblea ha approvato alla quasi unanimità il testo unificato delle proposte di legge Stucchi; Barbieri ed altri; Schirru ed altri; Volontè e Delfino; Osvaldo Napoli e Carlucci; Prestigiacomo; Ciocchetti; Marinello ed altri; Grimoldi ed altri; Naccarato e Miotto; Caparini ed altri; Cazzola ed altri; Commercio e Lombardo; Pisicchio, concernente Norme in favore dei lavoratori che assistono familiari gravemente disabili (C82 e abb.). Il provvedimento passa ora all'esame dell'altro ramo del Parlamento. Con questo provvedimento chi ha assistito un familiare gravemente  disabile per 18 anni ha diritto ad un pensionamento anticipato di cinque anni. E ‘ un provvedimento richiesto da tempo da molte associazioni di genitori di disabili. Noi del Pd  vi abbiamo accostato un ordine del giorno che sollecita la creazione di una adeguata rete di servizi di sollievo delle famiglie. Il governo aveva dato parere contrario ma abbiamo vinto al voto.   Dal Resoconto Camera dei deputati del 19.05.2010 DONATA LENZI. Signor Presidente, nell'aggiungere la mia firma all'ordine del giorno in esame, mi permetto di precisare che il significato che esso assume mentre votiamo questa legge è rilevante, ed è per questo che volevamo fosse accolto nella sua complessità.
Cosa stiamo votando oggi? Stiamo riconoscendo a famiglie che da 18 anni hanno in casa un disabile grave la possibilità che uno dei due genitori si metta in pensione, avendo una pensione anticipata di cinque anni, per continuare ad assistere in assoluta e totale solitudine il proprio figlio o il proprio parente.
Questo ordine del giorno rappresenta una presa d'atto da parte del Parlamento che questo provvedimento che oggi approviamo è un atto dovuto, che riconosce il dolore delle famiglie, ma che un sistema complessivo di welfare dovrebbe fare di più e farsi carico di quella solitudine, garantendo un sostegno e un aiuto attraverso la rete dei servizi.
Per questi motivi, chiediamo che l'ordine del giorno in esame sia messo ai voti.
Ordine del giorno a prima firma Codurelli. (PD) La Camera,
premesso che:
la proposta di legge in esame seppur parziale è frutto di un lungo percorso iniziato nella legislatura precedente oggi giunto al termine. Una risposta tanto attesa dalle associazioni dei familiari dei disabili che da lunghi anni si battono per il riconoscimento del diritto al prepensionamento dei genitori che assistono figli con grave disabilità;
certamente non mancano rilievi critici, che sottolineano la parzialità del provvedimento e la non piena rispondenza ai bisogni di tanto situazioni di sofferenza;
il lavoro di cura viene in tale modo riconosciuto al pari di un'attività usurante, permettendo il prepensionamento per lavoratori e lavoratrici che assistono figli o familiari disabili in condizioni di massima gravità, svolgendo un'attività che spesso lo Stato e gli enti locali non riescono a garantire in maniera costante;
la proposta in corso di approvazione, ha bisogno però di armonizzarsi all'interno di un disegno organico e dunque vi è la necessità che questo provvedimento sia seguito dall'impegno a rafforzare l'applicazione della legge 104 del 1992 così pure la legge 53 del 2000 che, tale riguardo, deve essere rifinanziata;
la Legge finanziaria 2010 ha operato ulteriori tagli alle risorse da trasferire agli enti locali, cosa che ha costretto questi ultimi a drastici tagli anche dei servizi socio-assistenziali essenziali che hanno come destinatari proprio le persone con disabilità,
impegna il Governo a trasferire ai comuni le risorse necessarie al fine di migliorare la qualità della vita, sia delle persone con disabilità gravi e gravissime, sia dei loro familiari che vivono quotidianamente la fatica della cura, spesso con scarsi supporti da parte delle istituzioni.
9/82-A/11.Codurelli, Schirru, Damiano, Berretta, Bellanova, Bobba, Boccuzzi, Gatti, Gnecchi, Madia, Mattesini, Miglioli, Mosca, Rampi, Santagata, Lenzi.
(Presenti e votanti 493
Maggioranza 247
Hanno votato
249
Hanno votato
no 244).





Lista completa »

· Visualizza i risultati per parola 'welfare' »

TAGCLOUD
terzo settore università esodati emilia-romagna pensioni bologna legge di stabilità sanità festa. unità welfare parità di genere elezioni Bersani legge di stabiità donne attività parlamentare decreto sanità primarie salute


AGENDA
10 luglio 2017
Festa Unit San Lazzaro di Savena. Iniziativa sul biotestamento
07 luglio 2017
Festa Unit di Casalfiumanese. Testamento biologico: consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento
06 luglio 2017
UNA LEGGE SUL FINE VITA con Mina Welby. EMPOLI, Festa Unit PD, Circolo ARCI Ponte a Elsa, Via Livornese 325

Archivio appuntamenti »

VIDEO



LINK
Camera dei deputati
www.camera.it
Partito Democratico
beta.partitodemocratico.it
Partito Democratico - Emilia Romagna
www.pder.it
Partito Democratico - Iscriviti al PD
www.pdbologna.org

Copyright Donata Lenzi - C.F. LNZDNT56H69A944X - Privacy policy - site by Antherica srl