»
Newsletter »
   HOME       BIOGRAFIA       I MIEI INTERVENTI       ARCHIVIO NEWS       COMUNICATI STAMPA       DOCUMENTI       CONTI IN TASCA       RESOCONTO DI MANDATO       CONTATTI   


Pensare oggi a dopo il Congresso
27 giugno 2009

 
Lo so: penserete che sono matta, il Congresso non è ancora partito e sto a pensare al dopo. E' stato il mio amico Umberto a farmi  pensare. Umberto è un vecchio amico, generoso militante del Pd ora e prima dell'Ulivo. In una telefonata ieri sera mi ha espresso preoccupazione e rabbia: "Ecco state già litigando e  le divisioni non si ricomporranno" e poi "fate un codice di comportamento " per il Congresso "niente colpi bassi".

Allora ho deciso di parlare di questo, rispondendo a Umberto e rinviando alla prossima settimana le ragioni della mia scelta di campo congressuale.

Tutti i giornali di destra stanno dicendo "stanno già litigando". Facciamo attenzione a non vederci con gli occhiali che ci impongono gli altri. Noi siamo (e dobbiamo esserne orgogliosi) l'unico partito italiano che non ha un padre-padrone e quindi litiga e discute per arrivare ad una decisione democratica. Si vergognino coloro che non possono scegliere nulla che non sia condiviso o imposto dal padre padrone.

Ma abbiamo due difetti: litighiamo con un eccesso di personalizzazione e con tale durezza che diventa difficile la ricomposizione e, finito il Congresso, continuiamo a litigare.

Al primo difetto si pone rimedio con il codice proposto da Umberto: niente accuse sul piano personale, no a delegittimazioni e calunnie, parliamo a "favore di" e non contro. Aggiungerei: archiviamo i conflitti tra personalità che risalgono a decenni addietro.

Al secondo difetto si pone rimedio con maggior chiarezza nelle mozioni congressuali (se i nodi non si sciolgono, dopo diventano problemi) con occasioni vere di confronto democratico nei gruppi Pd degli organi elettivi di camera e senato, nei consigli regionali, comunali e provinciali. Quanti tra sindaci e presidenti di provincia si rifiutano anche solo di ascoltare gli eletti!  E nelle direzioni si discuta e si decida a porte chiuse (inutile lamentarsi della stampa se si litiga sul pianerottolo!). E dopo basta, ciò  che è deciso si rispetta.

Aggiungo una ulteriore preoccupazione: mentre noi facciamo il Congresso il mondo va avanti, il Governo governa, la crisi avanza.

Non perdiamo troppo tempo a guardarci l'ombelico, facciamo del Congresso una occasione per parlare degli italiani e agli italiani.

Quello che conta è dopo il Congresso, è la battaglia per non lasciare l'Italia alle destre e a Berlusconi.







Lista completa »

· Visualizza i risultati per parola 'camera' »

TAGCLOUD
affari sociali legge di stabilità attività parlamentare salute camera terzo settore welfare Bersani università emilia-romagna pensioni donne bologna sanità elezioni sanit PD esodati costituzione


AGENDA
06 dicembre 2017
Alla vigilia di giorni decisivi per la legge sul fine vita e lo ius soli, ci troviamo domani a parlarne al Centro Sanrafl di Bologna...
04 dicembre 2017
"Biotestamento, l'importanza di scegliere": il Pd organizza un incontro "Biotestamento, l'importanza di scegliere" Oggi a Faenza alle 18, nella Sala Bigari della Residenza Municipale
02 dicembre 2017
Testamento biologico e principio di autodeterminazione della persona - Salerno Palazzo di Giustizia, ore 9.30

Archivio appuntamenti »

VIDEO



LINK
Camera dei deputati
www.camera.it
Partito Democratico
beta.partitodemocratico.it
Partito Democratico - Emilia Romagna
www.pder.it
Partito Democratico - Iscriviti al PD
www.pdbologna.org

Copyright Donata Lenzi - C.F. LNZDNT56H69A944X - Privacy policy - site by Antherica srl