»
Newsletter »
   HOME       BIOGRAFIA       I MIEI INTERVENTI       ARCHIVIO NEWS       COMUNICATI STAMPA       DOCUMENTI       CONTI IN TASCA       RESOCONTO DI MANDATO       CONTATTI   


Intervento all'assemblea provinciale del P.d.
25 novembre 2007

 
"Chiedo collegialità e sedi democratiche di decisione". Questo il senso del mio intervento all'assemblea provinciale del P.d. del 24 novembre scorso
C'è il rischio che tra forum circoli e associazioni da un lato e un ristretto comitato politico di quindici, venti persone da un altro, in mezzo ci sia il vuoto. Dove saranno prese le decisioni? Premesso che dobbiamo andare orgogliosi del fatto che, unici in Italia, cerchiamo di affrontare il tema della democrazia nei partiti, abbiamo a maggior ragione il dovere di cominciare a costruire il P.D. evitando di ripetere gli errori del passato. (se no perché fare un partito nuovo?)Moltiplicare i luoghi e sedi di discussione e di incontro va bene, aiuta il radicamento e la partecipazione, ma dov'è il punto di sintesi, dove le istanze vengono raccolte e si trova il punto di
equilibrio, dove vengono prese le decisioni politiche primarie quando e come, alleanze con chi e su che base etc.. )? C'è troppa distanza tra i mille circoli e il comitato politico. Ci vuole una assemblea non larghissima e con veri poteri decisionali su alcune precise materie. Non vorrei dover rimpiangere le direzioni dei Ds, quelle che, ricordo negli ultimi anni, erano composte da duecento persone, convocate a decisioni ormai prese, sulla base di documenti già scritti. Ho la memoria precisa di quelle riunioni che iniziavano dalla relazione, seguivano dieci interventi e si chiudevano con la ripetizione della relazione! Noia e senso di inutilità. Raramente, (quindi con qualche eccezione positiva) sono stati veri luoghi di confronto e di decisione. Perché non funzionavano? Perché troppo affollate, perché elette senza contrapposizioni tanti erano candidati tanti gli eletti ) in base a meccanismi di cooptazione più che di selezione, perché la discussione era fatta e pensata a cominciare dalla relazione, per rivolgersi alla stampa e quindi all'esterno, alle altre forze politiche comprese, e questo comporta spesso toni più alti e accentuazione dei conflitti, (sui media non esci se non scorre il sangue!) e non erano sedi fatte per trovare insieme una posizione condivisa da confrontare, costruire e diffondere. Mi si dice: con la stampa presente c'è più trasparenza che a porte chiuse. C'è più teatro, secondo me e la prima trasparenza sta nel rendere chiaro chi e dove si decide veramente.





Lista completa »

· Visualizza i risultati per parola 'primarie' »

TAGCLOUD
parità di genere welfare affari sociali decreto sanità attività parlamentare legge di stabilità esodati donne Bersani bologna elezioni festa. unità università terzo settore pensioni sanità emilia-romagna salute legge di stabiità


AGENDA
16 ottobre 2017
PIU' DIRITTI PER UNA SOCIETA' PIU' GIUSTA
14 ottobre 2017
Testamento biologico. BOLOGNA
07 ottobre 2017
Fine vita. IVREA (TO)

Archivio appuntamenti »

VIDEO



LINK
Camera dei deputati
www.camera.it
Partito Democratico
beta.partitodemocratico.it
Partito Democratico - Emilia Romagna
www.pder.it
Partito Democratico - Iscriviti al PD
www.pdbologna.org

Copyright © Donata Lenzi - C.F. LNZDNT56H69A944X - Privacy policy - site by Antherica srl