»
Newsletter »
   HOME       BIOGRAFIA       I MIEI INTERVENTI       ARCHIVIO NEWS       COMUNICATI STAMPA       DOCUMENTI       CONTI IN TASCA       RESOCONTO DI MANDATO       CONTATTI   


Presentazione ordine del giorno su invaliditŕ
24 luglio 2008

 
Presentazione da parte dell'On Lenzi dell' ordine del giorno al disegno di legge di conversione del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, recante disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria.


Camera dei deputati
SEDUTA DEL 22 LUGLIO 2008



PRESIDENTE. L'onorevole Lenzi ha facoltà di illustrare il suo ordine del giorno n. 9/1386/58.


DONATA LENZI. Signor Presidente, colleghi, intervengo per illustrare l'ordine del giorno n. 9/1386/58 che, aggiungendosi a quelli di altri colleghi, riguarda il tema della condizione dell'invalidità. Eduardo De Filippo ha intitolato una volta una sua commedia famosa Gli esami non finiscono mai e per gli invalidi gli esami non finiscono mai. Salvo qualche rara eccezione per alcune tipologie di malattia, in tutti gli altri casi gli esami si fanno, sottoponendosi a commissioni ai sensi della legge n. 104 del 1992, per l'invalidità, per l'accompagnamento, per la legge n. 68 del 1999 e per ogni genere di possibilità di
ricevere qualche cosa dallo Stato. Questa vostra previsione normativa prevede per 200 mila invalidi come minimo la sottoposizione ad un nuovo esame. Non è la prima volta che ciò succede ed è già capitato altre volte con esiti peraltro molto scarsi, perché in realtà dovremmo combattere alla radice l'idea così diffusa che riuscire ad ottenere un po' di soldi dallo Stato non è un errore (tantomeno un reato), ma un atto di furbizia. Purtroppo, però, i pochi furbi danneggiano la condizione dei tanti che vivono una vita quotidiana dura, difficile e in condizioni di malattia, per i quali essere sottoposti ad ulteriori esami e visite mediche è un vero tormento. D'altronde, ciò fa parte del disegno di tutto il provvedimento, nel quale sembra si debbano combattere le situazioni dei lavoratori con un reddito fisso, dei pensionati
e di chi riceve una pensione d'invalidità di 246 euro come hanno già ricordato altri colleghi. Quindi, si sottopone a verifica chi chiede gli sconti in base al redditometro e all'ISEE, mentre si tagliano le indennità per la malattia ai lavoratori del pubblico impiego. Dall'altra parte, invece, si permette di evadere, chiudendo tutti e due gli occhi, si eliminano possibilità di controllo (come quella costituita dal libro clienti e fornitori), si modifica il limite per la tracciabilità (fissato in 12 mila 500 euro) e si introducono altre misure. Evidentemente, a vostro avviso i controlli contro l'elusione vanno compiuti nei confronti dei soggetti che, ricevendo un sussidio dallo Stato, più di quello non possono fare e di sicuro non hanno conti in Svizzera.
Noi abbiamo chiesto e proposto, invece, che si agisca sull'aumento delle indennità, che è veramente vergognoso. È già stato ricordato anche questo aspetto e quindi non lo ripercorrerò, ma si tratta di una cifra talmente bassa, che non permette sicuramente di poter far fronte al minimo di esigenze vitali. Certo, ciò deve avvenire all'interno di un quadro coraggioso di riordino delle provvidenze in questo settore, in modo organico, non estemporaneo, non casuale e non penalizzante per chi soffre davvero (Applausi dei deputati del gruppo Partito Democratico).








Lista completa »

· Visualizza i risultati per parola 'camera' »

TAGCLOUD
sanitĂ  universitĂ  legge di stabilitĂ  pensioni elezioni PD costituzione esodati salute terzo settore emilia-romagna sanitŕ welfare camera attivitĂ  parlamentare bologna affari sociali Bersani donne


AGENDA
06 dicembre 2017
Alla vigilia di giorni decisivi per la legge sul fine vita e lo ius soli, ci troviamo domani a parlarne al Centro Sanrafčl di Bologna...
04 dicembre 2017
"Biotestamento, l'importanza di scegliere": il Pd organizza un incontro „"Biotestamento, l'importanza di scegliere" Oggi a Faenza alle 18, nella Sala Bigari della Residenza Municipale “
02 dicembre 2017
Testamento biologico e principio di autodeterminazione della persona - Salerno Palazzo di Giustizia, ore 9.30

Archivio appuntamenti »

VIDEO



LINK
Camera dei deputati
www.camera.it
Partito Democratico
beta.partitodemocratico.it
Partito Democratico - Emilia Romagna
www.pder.it
Partito Democratico - Iscriviti al PD
www.pdbologna.org

Copyright © Donata Lenzi - C.F. LNZDNT56H69A944X - Privacy policy - site by Antherica srl